come dipingere su tela - Aregoladarte

Vai ai contenuti

come dipingere su tela

DIPINGERE SU TELA
Come dipingere su tela? forse qualcuno ti ha regalato un set di colori a olio, acrilico completo di pennelli, o forse hai deciso di passare dal semplice disegno alla pittura. In tutti i casi, il primo approccio alla tela per dipingere potrebbe spaventare: si tratta di un supporto che di fatto proviamo solo nel momento in cui scegliamo di dedicarci in modo abbastanza impegnato all’arte, e si differenzia in molti modi dal semplice foglio di carta da disegno.
Come si inizia a dipingere su tela? quale tela si dovrebbe scegliere? e quali trattamenti è necessario fare prima di iniziare a dipingere? oggi risponderemo a queste e ad altre cruciali domande tipiche dei pittori alle prime armi!
Iniziare a dipingere su tela: tutto il necessario
Cosa ti servirà per iniziare a dipingere su tela? prima di tutto, ovviamente, la tela stessa, e sulla tipologia di tela da acquistare torneremo tra poche righe. Oltre al supporto dovrai avere ovviamente dei colori, Parliamo di colori a olio , affascinanti, cremosi, brillanti, stabili nel tempo. Oppure di colori a tempera, che rappresentano per moltissime persone il primo fondamentale approccio alla pittura, semplici da usare, senza il pericolo di macchie. O ancora, potresti iniziare a dipingere su tela anche con i colori acrilici, vivi, intensi, molto coprenti, facili da mescolare e veloci nell’asciugatura.
Avrai poi bisogno dei pennelli da pittura, meglio ovviamente se di differenti misure e di forme diverse, nonché di una tavolozza, ed eventualmente del medium necessario per colori scelti. Non guasterà avere inoltre a portata di mano una matita da disegno, e perché, no, una riga. Per avere la giusta posizione per dipingere la tela, infine, servirebbe anche un cavalletto, per potersi porre di fronte alla tela posta in modo quasi verticale. Ma quale tela dovresti acquistare?
I diversi tipi di tela per dipingere
Non tutte le tele sono uguali, e già in passato abbiamo visto come scegliere la tela per dipingere. Questi supporti variano per dimensioni e per forme, ma anche e soprattutto per materiale. Le tele migliori, e non caso anche le più costose, sono quelle in lino: questo materiale presenta infatti una trama molto fitta, che permette quindi di avere una superficie di pittura praticamente piena, omogenea, ottima per ottenere dei dettagli estremamente precisi. Il costo delle tele in lino, però, le rendono del tutto inadatte per l’uso amatoriale del principiante.Decisamente più accessibili sono le tele in cotone, un materiale che comunque offre un supporto di alta qualità al pittore, che potrà lavorare su una trama ben fitta.
Ci sono poi le tele miste, ovvero le tele misto cotone e le tele misto lino, che mixano cioè questi materiali nobili con del poliestere, per avere un supporto di qualità ma meno costoso. Sulla stessa scia si inseriscono anche le tele in juta, che rappresentano un buon compromesso. Un approccio ancora più cauto alla tela per dipingere può essere poi rappresentato dai pannelli telati, ovvero da cartoni multistrato sui quali sono stati montati degli strati di tela, spesso di misto cotone: qui a rendere economico il supporto è l’assenza del classico telaio per tela in legno.
Imprimitura: cosa è e quando va fatta
Probabilmente, cercando informazioni su come iniziare a dipingere su tela, hai già incontrato il termine imprimitura. Ma di che cosa si tratta? Ebbene, devi sapere che gran parte delle tele per dipingere presenti in commercio sono, di fatto, già bell’e pronte per iniziare a dipingere, senza richiedere nessun intervento preparatorio vero e proprio. Ma non è sempre così.Può capitare talvolta di non trovare la tela della misura giusta, e quindi di dover montare da sé su un telaio una tela ancora grezza. O può accadere – nel caso dei pittori più esperti ed esigenti – di avere a che fare con una tela già preparata, ma non corrispondente ai propri standard o alle proprie peculiari esigenze. Ecco, in quei casi ci si deve mettere al lavoro e fare l’imprimitura della tela. In che cosa consiste? Abbiamo già descritto questo processo in un post dedicato, quindi qui ci limiteremo a dire che è una lavorazione a più step. La tecnica più semplice e accessibile è quella che prevede di stendere su tutta la superficie della tela del gesso bianco acrilico; una volta asciugato, il gesso dovrà essere carteggiato, per procedere eventualmente con un altro strato di gesso acrilico e con un’altra carteggiatura, per poi iniziare a dipingere sulla tela “pronta”. Questo, va sottolineato, è il metodo più sbrigativo per fare l’imprimitura, che nella sua forma classica richiederebbe molti più passaggi, non tutti propriamente immediati.
Come iniziare a dipingere su tela: i primi passi
Acquistata pronta o preparata con le tue mani, ora la tela è pronta: da dove iniziare? Una volta preparati tutti gli accessori e i colori, il consiglio è sempre quello di colorare tutta la tua tela, che tipicamente si presenterà bianca. Perché mai? Semplice: uno sfondo completamente bianco ti abbaglierà, e non ti permetterà di usare nel modo giusto i colori. Ma quale colore scegliere per ricoprire la tua tela? Ebbene, tutto dipende da quello che sarà il tuo dipinto. Le regole principali sono quelle di usare dei colori neutri, e in ogni caso non “direttamente da tubetto” ma preparati ad hoc. Quale colore scegliere? Ipotizziamo che tu voglia dipingere un paesaggio, magari in un giorno non particolarmente luminoso: il colore con il quale preparerai la tela potrebbe essere un grigio azzurrognolo, che si presterà alla perfezione per il tuo cielo all’orizzonte. Come iniziare a dipingere sul serio? Ecco, qui non esistono davvero regole. I pittori esperti inizieranno immediatamente a lavorare di pennello, abbozzando questa o quella parte del dipinto. Altri tratteggeranno il disegno a mano libera con un pennellino, altri ancora con del carboncino. E tu, che cosa farai? Ebbene, se questa è la prima volta che dipingi su tela, probabilmente sarà meglio partire con una quadrettatura della tela e del tuo soggetto. Immaginiamo, per esempio, che la tua fonte sia la stampa di un paesaggio. Il nostro consiglio è quello di disegnare una griglia su quella stampa (dividendo per esempio il foglio in 4 colonne e in 4 righe) e riportare la medesima griglia sulla tua tela, per poter avere così maggiore facilità nel riportare il disegno sul tuo supporto. Una volta realizzato il disegno, finalmente, potrai iniziare a dipingere!
Copyright © 2026 AREGOLADARTE.EU
Progetto Artistico e Culturale
Made With By Webmax
INSERISCI LA TUA MAIL, SARAI ISCRITTO ALLA NEWSLETTER
Torna ai contenuti